Tuesday, 11 December 2007

Un pensionato tutto d'oro


Ieri sono capitato per caso su Rai Uno in seconda serata, trovandomi davanti la pantomima semi-religiosa di Bruno Vespa, condita con un sugo a base di Dini, Ferrero, Scajola e vari altri personaggi al limite tra il comico ed il grottesco.

Uno dei tanti argomenti venuti a galla e moderati da San Bruno da Viale Mazzini è stata l'agognata riforma delle pensioni: il welfare. Ora se escludiamo il fatto che Dini e Ferrero si sbraneranno su questo punto, mettendo alla luce le differenze di un governo che ha già mangiato un panettone di troppo, io questo argomento pensioni l'avevo già menzionato qui.

Era uno studio della DG Ecfin, che poi invece risultava essere un collage di roba fatta nelle varie capitali nazionali e spacciata per farina del sacco comunitario (emerse anche la colorita espressione "fare l'omosessuale con il posteriore altrui" che in Ricucciano si dice "ffa er frocio cor culo dell'artri".

Comunque il nero commentò che forse la Commissione doveva guardare alle sue di pensioni, invece che a quelle dei poveri scannati sparsi per l'Europa. Beh ci siamo andati vicini. Tranquilli miei cari euroentusiastissimi, la Commissione non ha pubblicato niente (e figuriamoci!!), ma stavolta qualcuno ha aperto lo stesso l'armadio e visto lo scheletruccio.

Eh si perchè il Primo Ministro Austriaco, tale Alfred Gusenbauer (Carneade....), è sbottato dicendo che è unio scandalo il fatto che l'anno prossimo sarà necessario 1 miliardo di Euro per pagare le pensioni dei funzionari UE, chiedendo che siano apportati cambiamenti.

Qui vale la pena di ricordare che gli eurocrati "finanziano" le loro pensioni solo per 1/3, al resto pensiamo noi, con le nostre tasse. Ma del resto mi sembra giusto, visti i magri stipendi di Bruxelles (2.300 netti ad una segretaria, 3.700 ad un neolaureato), che loro non si finanzino da soli, infatti la trattenuta in "busta" ammonta ad un misero 10% del lordo...mica male eh?

E sapete a quanto ammonta la pensione "media"??

Indovina, indovinello, a 5.844 Euro!!

Scandalizzarsi è inutile, a Bruxelles è tutto gonfiato, dagli eurocrati ai loro stipendi, come aveva sottolineato anche il corrispondente del Corriere della Sera a Bruxelles Ivo Caizzi (e quindi non uno scemo qualunque come me), scatenando le ire di Franco Frattini ed altri, secondo cui retribuzioni che al netto superano il lordo e a queste cifre sono del tutto normali. (Se seguite il primo di questi link vedrete una risposta da parte di un eurocrate che ha del comico, per cui il generoso assegno mensile si giustifica con l'assenza della tredicesima!!)

Non ci resta che sperare che la voce del buon Gusenbauer sia ascoltata, anche se ne dubito, visto come la Casta (eh si perchè mica ci sono solo i politici italiani...) raramente va contro i propri interessi. Comunque qualcosa possiamo fare, la Commissione (bontà sua) ha iniziato una discussione sulla riforma del budget. Chiediamole di mettere meno soldi nell'amministrazione e di rimuovere privilegi anacronistici ai suoi eurocrati.

Per inviare il vostro contributo, anche come semplici cittadini, andate qui. (vi ricordo che è un vostro diritto mandare il contributo in una qualsiasi delle 23 lingue comunitarie).

Nella foto: accredito della pensione da eurocrate!

7 comments:

Demonio Pellegrino said...

Grande post.

Gandalf said...

Scusa sai, ma queste cifre da dove le prendi? Se mi citi fonti e mi dimostri coi fatti queste cifre, allora mi tolgo tanto di cappello...

Trattato di Roma said...

Demonio, sei un attento fan come sempre, continua così!

Gandalf, prepara il cappello…

Il valore totale delle pensioni che saranno pagate nel 2008 è riportato nel budget (http://eur-lex.europa.eu/budget/data/P2008_VOL4/EN/nmc-titleN1C3C9/index.html), come puoi vedere in realtà è più di 1 miliardo di Euro ed è aumentato di quasi 100 milioni dal 2007.

Per gli stipendi dei funzionari puoi controllare la pagina 35 di questo documento (http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/site/en/consleg/1962/R/01962R0031-20060701-en.pdf) e vedere le retribuzioni. Come vedi il livello più basso (1) già comporta un lordo di 2.393,13 Euro. Il primo livello a cui si può essere assunti con la laurea è il 5, stipendio base 3.921,80 €. Come vedi semmai li ho sottostimati nel post.

Il meccanismo in base al quale il netto supera il lordo lo trovi nello stesso documento, comunque trovi che gli eurocrati pagano una “special levy” (articolo 66a – 4.21%), un contributo assicurativo (articolo 72 – 2%), una assicurazione conmtro gli incidenti al lavoro (articolo 73 – 0.1%) e contributi pensionistici (articolo 83 – 10.25%).

Ricevono una indennità di espatrio (articolo 69 – 16%) e vari benefits se sono sposati, hanno figli e roba varia.

Come vedi già così siamo ad un “pareggio” per cui lordo e netto sono pressocché uguali, anche se le detrazioni vengono calcolate sempre sul salario “base”, mentre il famoso 16% sul base + tutti gli altri contributi (assegno familiare...).

Su tutto questo farò un post separato, per vedere la vera miniera d’oro di Bruxelles, ma spero di averti soddisfatto per ora!

Il nero said...

Ottimo Trattato. Aspetto in gloria il post separato. Ho dovuto ingoiare parecchi rospi in passato. Non vedo l'ora di poterli sp[utare e infilarli in cBIP a tutti.

Fidelio said...

Da insider, ti posso dire che il ragionamento della casta si applica come in Italia ai vecchi non ai giovani, visto che i nuovi salari e profili pensionistici dall'allargamento in poi sono equiparati al settore privato di Bruxelles e non al corpo diplomatico o di altre organizzazioni internazionali (investigate su questo piuttosto e vi renderete conto della differenza).

Il problema della casta quindi non è quello di una categoria contro un'altra... sono ragionamenti stupidi che alla fine non giovano a nessuno.. (vai a contare tutti i privilegi nazionali parlamentari, non parlamentari, dirigenziali).. o gli stessi privilegi di aziende private che gli azionisti non riescono comunque a controllare (guarda enron o parmalat)...
Il punto non è questo! il punto è che la CASTA sono i vecchi e sono proprio i vecchi che devono andarsene fuori dalle balle ... il miliardo di euro di cui parlava il Ministro austriaco noi giovani non lo vedremo mai!! ... esattamente come le pensioni che promettono a te e che non vedrai mai!!
D'altronde -siamo concreti!- dovunque tu voglia delle persone che creino valore le devi paga!! e se non creano valore le devi mandare a casa!!
Il vero punto su cui credo che il sistema comunitario soffra è quest'ultimo, non il primo!!

Sovranità Limitata said...

Caro Fidelio - lascio a Trattato di Roma, il relatore di questo post - la risposta in cifre. Pero' mi permetto di dirti che ammiro il tuo tentativo (maldestro, ma encomiabile) di cercare di replicare all'interno della Commissione la dicotomia giovani/vecchi.

E' vero, verissimo che la riforma varata dalla precedente Commissione Europea ha (parzialmente) ridotto i benefici per i nuovi funzionari. E giustamente, aggiungerei. Il problema e' che menti quando dici che il salario del "giovane funzionario" e' tarato su quello del settore privato. E' molto piu' alto.

Innanzitutto il settore privato di Bruxelles va diviso in tre: i belgi con contratto belga, gli stranieri con contratto belga, e quelli NON contratto belga. I salari della commissione sono incommensurabilmente piu' alti di quelli del settore privato belga, e comunque molto piu' alti di quello non-belga.

E' vero che il manager di successo che lavora per un'impresa americana a BXL, come expat, guadagna di piu', grazie alla tassazione particolare (stile Commissione, direi io). Ma il manager con contratto belga, nonostante tutti i suoi potenziali benefit come la macchina, il telefono, etc., non raggiunge MAI i livelli della Commissione. Perche' bisogna contare: i giorni di vacanza dei funzionari, che, se non sbaglio - ma ti prego correggimi - superano i 38 (in belgio i giorni di vacanza sono solo 20); il fatto che non possano essere licenziati; il fatto che abbiano una tassazione pare al 20% piu' o meno (per i belgi, la tassazione oscilla tra il 45 e il 55%).

Concordo sul fatto che chi voglia individui che creino valore, li debba pagare cari. Contesto il pagare salari da sogno a segretarie - ma anche a funzionari - che di valore ne creano poco. Magari tu sarai l'eccezione.

Trattato di Roma said...

Fidelio,

è normale pagare bene le persone di valore, almeno se uno vuole che siano tranquille e facciano bene il loro lavoro.

Infatti io non starei neanche a contestare troppo il livello di retribuzione nella CE, sebbene sia sproporzionato ai reali bisogni ed alle necessità. Quello che mi fa sorprendere sono alcune provvisioni a mio dire anacronistiche, per esempio i giorni di ferie aggiuntivi basati sulla residenza ed il famoso 16% di indennità espatrio.

Ora va bene che se devi andare da Palermo a Bruxelles allora è giusto indennizzarti...ma per tutta la vita? dopo 20 anni che sei a Bruxelles ancora hai bisogni dell' indennità di espatrio?

Sulle ferie aggiuntive a mio parere si tratta di una misura altamente discriminante, perchè tratta in modo diseguale persone nella stessa situazione e che fanno lo stesso lavoro. Scusa ma a me mi girerebbero le palle se il mio collega Milanese avesse diritto a più ferie solo perchè meneghino...a questo punto sarei tentato di spostare la mia residenza.

Questi sono i punti che contestiamo!

Riguardo alla casta hai anche ragione, sono i vecchi il problema, ma almeno a quella italiana ci pensano Rizzo, Stella a Grillo, in Europa nessuno alza la voce (e ci metto anche le Nazioni Unite...che sono forse peggio della UE).

I diplomatici italiani sono sicuramente pagati meglio degli eurocrati, ma solo quando sono all'estero..alla Farnesina ricevono il normale stipendio. Mettici anche che se fai il diplomatico ti possono mandare prima in Yemen (e vedi che divertimento) e dopo magari in Algeria...e non ti puoi rifiutare. Non mi sembra paragonabile alla vita di Bruxelles, che credo sia molto più comoda.

Sulla pensione, beh forse non la vedremo mai noi che siamo nel privato, ma voi nel pubblico siete in una botte di ferro...a voi quella non la puo' togliere nessuno...e come sta scritto nel post se ti pensionassi adesso (ma credo tu sia giovane, giusto...?) riceveresti una bella pensioncina di almeno 5.500 Euro...considera che che conosco manager che guadagnano meno (al netto).

Comunque grazie per l'insight, ci voleva qualcuno, come avrebbe detto Liddell-Hart, dall'altra parte della collina.

Sui stipendi/privilegi UE faro dei post specifici, utilizzando solamente fonti garantite UE...spero tu possa contribuire con la tua opinione anche li!

alla prossima

TdR