Thursday, 13 March 2008

Paraculi

BCE - "No ai salari legati all'inflazione"

Poi vado a spulciare il sito della Commissione europea e ti trovo questa frase: "Basic salaries are adjusted annually in line with inflation and purchasing power in the EU countries", che trovo abbastanza ridicolo ed in contraddizione con quello che dice la BCE.

Questo è sempre quello (l'ho già detto) che si chiama fare il frocio cor culo dell'artri, come disse Ricucci in una memorabile telefonata intercetatta dalla polizia.

Ma non mi sta bene, proprio no, come al solito si predica bene e si razzola male, quindi i nostri sudati e tartassati euri devono rimanere sempre gli stessi anno dopo anno, con il pane e la pasta che schizzano alle stelle, mentre gli stipendi già gonfi degli eurocrati vengono "rivisti" al rialzo annualmente per aiutarli ad arrivare a fine mese.

Ma sono solo io che mi scandalizzo??

Ma forse mi sbaglio, in effetti 2,400 euri ad una segretaria e 3,800 ad un neolaureato sono il minimo indispensabile...ah ovviamente NETTI!

per chi non ci crede potete controllare qui

4 comments:

Demonio Pellegrino said...

Poi quando scrivo BCE MERDA mi dicono che sono sgarbato. Beh: BCE MERDA.

Sui salari della Commissione, sfondi una porta aperta. Ho molti conoscenti che lavorano in commissione, e quando ci parli osano anche lamentarsi. Una cosa indegna. Lavorano con orari da impiegati comunali e con stipendi da mega manager. senza avere le capacita' dei megamanager, salvo rarissime eccezioni.

mi fanno schifo.

Matteo L. said...

Due nuovi post vi aspettano nel mio blog. L'OPERAZIONE LIBERTA' grazie a loro ha una forza enorme. Vi aspetto numerosi per aderire al progetto!

Gandalf said...

vorrei pero' far notare che gli stipendi sono cosi' alti proprio perche', da acordi internazionali, chi lavora in commissione non paga le tasse... certo il discorso non cambia...

voglio anche far notare che cmq io che lavoro PER la commissione (cioe' faccio il consulente pagato dalla mia ditta) guadagno quasi 800€ netti in piu' al mese a fare lo stesso lavoro come dipendente della commissione, lo ripeto: al netto delle tasse

mi spiego meglio, con cifre quasi fittizzie: un IT Project Coordinator che lavora in Commissione prende 4000€ netti al mese esentasse inclusi i contributi della pensione pari a circa 350€ al mese, mentre un consulente per fare lo stesso lavoro per la commissione viene pagato 9000€ lordi al mese, che al netto di tasse e contributi pensione scende a circa 4600€ netti al mese, quindi come vedete gli stipendi si equivalgono

Trattato di Roma said...

Gandalf - allora l'It Project Coordinator suppongo sia un AD5, cioè uno che potrebbe avere anche 24 anni fresco di laurea. Piglia 4000 Euro esentesse e va bene, aggiungici pure gli "extra" ovvero:

- assicurazione con copertura quasi totale a prezzo stracciato

- flexi time

- vacanze a go go

- giorni di malatti per cui non è necessario il certificato medico

- scuola pagata

- carte di identità speciali

- targhe auto speciali

- mutui agevolati

e via discorrendo. Mi dirai, anche il privato magari ti paga la casa, la macchina e la scuola e ci sto dnetro, anche se devo ancora trovare il ministero italiano che offra queste condizioni. Comunque se conosci questo che fa lo stesso lavoro (IT Project Coordinator) per la Commissione a 9000 Euro al mese vorrei sapere la sua età e gli anni di esperienza accumulati...e se sta con la spada di damocle del possibile licenziamento sulla testa...ricorda che il rischio va pagato!